Area Hands - ECM

Razionale

Le persone sono al centro della professione sanitaria. Per essere professionisti sanitari di successo è certamente necessario saper comunicare con il paziente, saper guidare le scelte e diventare un riferimento per lui o per i suoi familiari, ma non solo.


Nella maggior parte dei casi un Professionista della salute non opera da solo, ma all’interno di una struttura sanitaria ed in collegamento con altri professionisti della salute, seppur con ruoli differenti dal proprio. Lo sguardo si apre quindi ad alcuni aspetti dell’agire organizzativo, della gestione di un gruppo di persone, della relazione con persone che fanno parte di un team di lavoro.


In questa area accresceremo tali competenze, il saper comunicare regole chiare da rispettare, saper guidare persone, pazienti e familiari compresi, verso obiettivi che insieme sono stati scelti e farsi riconoscere come leader cui attribuire stima e fiducia. In particolare sviluppa capacità affini ai “Fattori Strutturali” ed ai “Fattori Funzionali” che compongono la realtà sanitaria intesa a natura sistemica, nella quale ogni parte è parte di quanto avviene, nel bene o nel male.

 

 

Corsi FAD ECM

L'Area Hands si compone di quattro Corsi FAD:

  1. Le regole in Sanità: le strategie per gestirle correttamente
  2. Leadership Situazionale: la differenza tra guidare e imporre
  3. Pazienti, Familiari, Collaboratori: la gestione di colloqui e interviste
  4. Team Building: come creare una squadra vincente

 

Corso FAD 09 - Le regole in Sanità: le strategie per gestirle correttamente

Dal 18-09-2021 al 17-09-2022

Senza falsa modestia, l’autore di questo percorso è forse la persona che ha organizzato e meglio descritto l’orizzonte di questo tema e io modo per gestirlo, attraverso i suoi libri e i percorsi formativi strutturati tratti da essi. Facciamo un esempio su tutti per capire.


Un isolamento fiduciario per le persone che arrivano da un altro paese in tempo di Covid, è la risposta più corretta ed adeguata, o sarebbe stato più opportuno renderlo obbligatorio? Il vaccino per il Covid19 va reso obbligatorio oppure è più adeguato ricercare con ogni mezzo la responsabilità personale e la adesione volontaria?


Il tema delle regole anche in ambito Sanitario, si gioca sempre su questi due piani: discrezionalità o obbligo?
Ogni norma, ogni procedura, ogni regola, secondo alcuni criteri potrebbe o dovrebbe ricadere nell’una o nell’altra categoria. Come vedremo alcune regole certamente apparterranno all’obbligo e con la stessa certezza altre alla discrezione. Ma una volta individuato il discrimine, si tratta di capire come gestirle al meglio e garantirsi la maggiore adesione o disciplina possibile.


In questo percorso verrà condiviso lo schema di riferimento e gestione in tema di regole, e verranno dettagliate le singole norme comportamentali che ne aiuteranno la attuazione, passando per prima cosa da sorta di cambio di paradigma, nel quale il tema delle regole e della loro gestione, è una questione sociale e non semplicemente personale.

 

 

 

Corso FAD 10 - Leadership Situazionale: la differenza tra guidare e imporre

Dal 18-10-2021 al 17-10-2022

Potremmo pensare che il termine leadership riguardosi solo le figure che hanno un ruolo formale di persona a capo di una struttura, un gruppo, una organizzazione. Niente di più falso, anche se non siamo abituati culturalmente a pensarla in altro modo. Ognuno di noi, a proprio modo e per quanto gli è consentito e/o richiesto, è a confronto con la propria capacità e competenza di leadership. Anche un “semplice" OSS o un “semplice” Infermiere sviluppa ed attiva il proprio stile di leadership.


Nella storia delle organizzazione è facile ritrovare modi di intendere il lavoro con ruoli ben definiti tra chi comande e chi esegue. Oggi questa divisione dicotomica è sempre meno sviluppata. Allo stesso tempo, chi associa la funzione di leadership personale a quella legata ad un ruolo, troverebbe giovamento dal confronto con una storia mutata nel tempo, orientata alla valorizzazione della “risorsa umana”, non come semplice esecutore ma, portatore di esperienze, idee, possibili sguardi di miglioramento per il contesto di lavoro.


In questo percorso verranno individuate ed approfondite alcune aree ed attività caratteristiche della Leadership Situazionale, caratterizzata dalla capacità di studio e osservazione del contesto e della situazione, in funzione della scelta del metodo più adeguato di affrontare e gestire una situazione, una dinamica personale o di gruppo.

 

 

 

Corso FAD 11 - Pazienti, Familiari, Collaboratori: la gestione di colloqui e interviste

Dal 18-11-2021 al 17-11-2022

L’occasione per gestire colloqui, non capita a tutti e non riguarda tutti, ma solo se per “colloquio”, viene intesa una esperienza molto simile a quanto avviene in uno studio di psicoterapia o psichiatria. Niente di tutto questo.


Un colloquio può avvenire con le persone più disparate e per le variabili di tempo più impensate. Anche solo 5 minuti e seguenti alla domanda di un familiare in merito alla salute del proprio congiunto, può assumere la forma di colloquio, e fruire di tutte le informazioni e i suggerimenti pratici che verranno condivisi in questo percorso.


Un colloquio ha un scopo, ma in molti casi non è lo stesso per un Medico e il familiare del Paziente ricoverato. Un colloquio ha una storia, e deve molto della sua efficacia al processo di costruzione di questa storia. Un colloquio è parte di una relazione che prosegue anche oltre il colloquio. Un colloquio ha e deve avere una struttura, comprese le attività messe in atto per accompagnarne la chiusura. Un colloquio deve prevedere alcuni passaggi che permettano di monitorarne l’andamento.


In questo percorso affronteremo tutti questi passaggi: le tre fasi principali così come le attività principali da svolgere in ogni fase, e le diverse skills da mettere in campo nelle varie fasi. Un eccellente vademecum da verificare nella pratica quotidiana.

 

 

 

Corso FAD 12 - Team Building: come creare una squadra vincente

Dal 18-12-2021 al 17-12-2022

“Chi fa da sé fa per tre”

“L’unione fa la forza"


Due proverbi generati dalla psicologia ingenua, dalla tradizione popolare, dalle singole esperienza personali che cercano di generalizzare una percezione condivisa da pochi o da molti, senza però ricercarne la validazione scientifica. Due proverbi in evidente contrapposizione tra di loro. Come sia possibile che entrambi abbiano una radice identica come l’esperienza umana, è facilmente comprensibile. Ci sono situazioni nelle quali è vero l’uno e altre situazioni nelle quali ad esser vero e pertinente è l’altro.


Il significato di questa premessa si racchiude nel presupposto che “gruppo”, non è di per sé bello e buono. Anche perché, sempre nell’esperienza condivisa ma non scientifica, in molti casi il lavorare in gruppo è faticoso, estenuante, affatto rigenerante e corroborante. Se però mettiamo insieme le due cose, possiamo ipotizzare questo percorso su due fronti: la capacità di riconoscere quando il lavoro di gruppo è più vantaggioso e soprattutto quali sono i passaggi, le condizioni, le attività e le competenze da acquisire per la costruzione di gruppi di lavoro ad alte prestazioni. Un interessante e redditizio contributo, per lo sviluppo di ogni Ente che voglia attuare modelli organizzativi di alto livello e mirare all’eccellenza di metodi e processi.

 

Approfondisci le altre tre Aree:

Area Heart - Clicca qui

Area Head - Clicca qui

Area Health - Clicca qui

 

 

Italian Medical Research

Provider ECM n°1344 accreditato presso il Ministero della Salute - Agenas

Per qualsiasi comunicazione e/o supporto:

0824 23156

italianmr.com

assistenza@gmail.com

FAQ: Clicca qui

 

Per consultare la nostra lista di Corsi ECM:

Eventi ECM: Clicca qui