Controlli e sanizioni ecm

Qualunque sia il vostro inquadramento lavorativo (libero professionista, dipendente di strutture pubbliche o private convenzionate) è sempre più necessario controllare la vostra posizione ECM.

Gli ordini professionali e, in caso di sinistri, le assicurazioni professionali, potranno infatti valutare il vostro aggiornamento ECM e indire sanzioni o chiedere il diritto di rivalsa nel caso in cui il professionista fosse ritenuto colpevole e non fosse in regola con gli ECM.

Anche le strutture private convenzionate con il SSN controllano sempre di più l’aggiornamento dei loro lavoratori così come viene richiesta la situazione ECM in sede di colloquio lavorativo

Secondo i comunicati ufficiali della Commissione Nazionale ECM e della FNOMCEO, questa ulteriore ed ultima proroga dovrebbe realmente presupporre la “partenza” di controlli e conseguenti sanzioni per i non ottemperanti.

Forse questo avverrà realmente al termine di questa ulteriore proroga ed è quindi deontologicamente corretto e professionalmente opportuno regolarizzare la propria posizione rispetto al debito formativo ECM.

Per sanare la tua posizione ecm può scegliere tra i numerosi corsi della Italian Medical Research cliccando qui