• Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

Corso Residenziale

 

RAZIONALE E OBIETTIVO


I trattamenti farmacologici appropriati permettono a molti pazienti di migliorare la propria aspettativa di vita e vivere una qualità di salute più dignitosa. La sostenibilità delle cure offerte dal SSN può essere garantita solo attraverso un uso appropriato degli interventi di dimostrata efficacia partendo proprio dall’atto prescrittivo. Gli esperti evidenzieranno gli aspetti più strettamente “qualitativi” della prescrizione che implicano spesa e sostenibilità dei percorsi di cura. L’appropriatezza utilizza sempre l’applicazione delle migliori evidenze scientifiche disponibili. In questo contesto anche l’art. 6 del codice deontologico lo sancisce “…Il medico fonda l’esercizio delle proprie competenze tecnico-professionali sui principi di efficacia e di appropriatezza,
aggiornandoli alle conoscenze scientifiche disponibili ...” e ancora “…Il medico, in ogni ambito operativo, persegue l’uso ottimale delle risorse pubbliche e private salvaguardando l’efficacia, la sicurezza…”.
La qualità dell’assistenza deve confrontarsi con le evidenze disponibili e le linee guida per evitare utilizzi errati e spesso nefasti per la salute dei pazienti e per le risorse del Sistema Sanitario. La sostenibilità si consolida anche attraverso la collaborazione di tutti gli operatori sanitari coinvolti nei processi diagnostico-terapeutici nei vari ambiti patologici, in particolare per la cronicità. Anche gli indicatori di appropriatezza, su base regionale, contribuiscono a promuovere l’uso appropriato dei farmaci a tutela della salute e per l’uso efficiente delle risorse. Infatti il monitoraggio dell’appropriatezza deve fare i conti con situazioni del contesto locale (es. cultura professionale, assistenza farmaceutica, politiche sanitarie). L’obiettivo generale sará quello di migliorare la qualità della prestazione terapeutica fornita all’assistito e di liberare risorse, usate impropriamente, da reinvestire in altri processi assistenziali terapeutici, assicurando la sostenibilità del sistema sanitario.
Il confronto degli esperti di regioni diverse evidenzierà le motivazioni di scelte e i risultati tali talia da poter ripensare alcuni percorsi di governance (farmaceutica, reti, Pdta) per orientare al meglio le cure riuscendo ad amministrare bene le risorse economiche che diventano sempre più esigue.

Informazioni

Obiettivo formativo

18 - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Procedure di valutazione

Test finale di valutazione ECM a risposta multipla online

Lingua

Italiano

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Farmacista

  • Farmacista pubblico del SSN
  • Farmacista territoriale
leggi tutto leggi meno