Ma in cosa consiste il metodo scientifico e perché degli scienziati possono arrivare a conclusioni diverse?

Il metodo scientifico si declina in vari steps, finalizzati ad ottenere conoscenze sempre parziali (come tessere di un mosaico!) dell’infinito mistero della vita e della morte. Il ricercatore sperimenta come sia vero il noto aforisma: “più so più so di non sapere”. Il metodo scientifico in medicina prevede:

1)osservazioni sistematiche di quanto accade;

2) raccolta delle informazioni con metodo rigoroso;

3) analisi dei dati con complessi approcci statistici;

4) studio critico degli stessi alla luce delle attuali conoscenze;

5) pubblicazione su riviste scientifiche di prestigio, in cui ciascun articolo viene rivisto da esperti e spulciato in ogni sua parte prima di essere accettato;

6) confronto aperto e franco dei risultati con altri ricercatori indipendenti in diverse parti del mondo.

In una condizione come la pandemia da Covid19 ci troviamo a combattere un virus non conosciuto (quasi un alieno sulla Terra!), che porta gravi conseguenze e si comporta in maniera anomala rispetto ad altri suoi “cugini” virus. Il mondo scientifico lo studia con un impegno enorme, sperando di trovare sia terapie che vaccini efficaci. Tuttavia si sta imparando come muoversi “work in progress”, mano a mano che nuovi studi e conoscenze si sommano, senza però riuscire sempre a colmare aree grigie, in cui le informazioni disponibili sono scarse. I pareri diversi tra loro dei ricercatori sono spesso legati a queste aree di conoscenza ancora approssimativa. Tuttavia generalmente  le differenze sono solo marginali, pur se possono sembrare molto significative a chi non è addetto ai lavori. Inoltre tali differenze sembrano più marcate da scelte a volte lente da parte delle  Autorità per la rigidità dei tempi della politica.  Ma tutto ciò non deve farci perdere fiducia nella scienza, al contrario: solo gli ignoranti o gli imbroglioni dicono di sapere tutto, mai invece sentirete questa affermazione nelle parole di uno scienziato! Ed ai politici è poi l’arduo compito di fare sintesi tra esigenze di tutela della salute, rispetto dei principi costituzionali, tutela dell’economia e della Società nel suo insieme.